giovedì 4 maggio 2017

Volta la carta: insalata di farro e primosale con erbe e fragole


... Pilota biondo camicie di seta
cappello di volpe sorriso da atleta

Angiolina seduta in cucina che piange, che mangia insalata di more.
Ragazzo straniero ha un disco d'orchestra che gira veloce che parla d'amore
Ragazzo straniero ha un disco d'orchestra che gira che gira che parla d'amore..

(Fabrizio de Andre, Massimo Bubola, Volta la carta, 1978 - album Rimini - )


Questa ricetta, semplice, semplice come sto cercando di rendere le cose il più possibile in questo periodo della mia vita (anche se è un discreto putiferio come al solito ah-ah), me l'ha suggerita Fabrizio de Andrè con una delle canzoni che più amo tra le sue, Volta la carta.

Il tema del mio servizio di questo mese per Fiorfiore in Cucina è fragole e asparagi, quindi non direttamente di more si tratta, ma per me è lei, nel senso che quello che la canzone mi suggeriva era un'insalata di frutta, e questa che vedere può andare benissimo sia con fragole che con more, bellamente intercambiabili e, che ve lo dico a fare, molto ma molto romantiche entrambe.

A proposito di romanticherie e di De Andrè posso anche confessarvi che io in questa Angelina che "cammina cammina sulle sue scarpette blu", e "... alle sei di mattina s'intreccia i capelli con foglie d'ortica, ha una collana di ossi di pesca la gira tre volte in mezzo alle dita, ha una collana di ossi di pesca la conta tre volte intorno alle dita..." mi ci ritrovo assai.

E in questa carta, che un po' mi fa pensare alle cose che si susseguono, o che cambiano, o che siamo capaci di far cambiare...

La ricetta, dicevamo, piccola icona di semplicità, è davvero un attimo, e buona e sana.
Fatela con le fragole, con le more, anche le ciliegie ci stan bene da matti secondo me!

Insalata di farro e primosale con erbe e fragole
ingredienti per 4
200 g di farro perlato
200 g di primosale
250 g di fragole
5 rametti di timo
3 rametti di menta
10 foglie di basilico
5 rametti di prezzemolo
olio d’oliva
sale

Lessare al dente il farro in abbondante acqua poco salata per 20-25 minuti, poi disporlo in una ciotola e condirlo con un filo d’olio e sale
Nel frattempo lavare, asciugare e tritare tutte le erbe aromatiche, tagliare il primosale a dadini e le fragole in quarti.
Aggiungere al farro le erbe, il formaggio, le fragole e mescolare bene.
Condire con sale e olio e servire l’insalata tiepida o fredda.


E una volta che avete finito di piangere, voltate la carta ;-)



9 commenti:

  1. Buon giorno Angelina!
    ehm ehm... io ieri sera ho fatto un insalata di indivia belga, finocchio e fraguline! sai, il mio amico Francesco delle verdure che ha ripreso il banchetto me ne ha tenute un po' da parte che quest'anno non ne ha molte ed io ho provato ad usarle così.. ed oggi le ho messe nel riso, che io mangio lessato ..tu lo sai e poi, siccome ho preso da lui anche degli asparagi mi è proprio venuto in mente di metterli assieme... oddio Angelina! staremo mica diventando sorelle davero?
    qui, in realtà il tempo è da lupi,credo pioverà ed io devo fare a richiesta una crostata col cioccolato,e ho pensato anche ad una torta dato che ce so', sia mai che il forno stia acceso troppo poco...
    tra l'altro il mio amico pastore Nieddu, fa una specie di primo-sale di pecora buono...hihiiii...
    ci pensavo al giornaletto sti giorni, sai? devo fare un giro alla coop di Urbino per vedere magari quella essendo più grandina...
    quanto è bella questa canzone... comunque io alle sei de mattina sveglia ce so' de sicuro..
    te, invece ehm ehm ehm.. siamo a maggio daiiiiii!
    Manu.. ;) rotola rotola... strada facendo rotola..
    polpettinaaaaa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manca poco, cioè, ancora uno sforzo... :-*
      Qui sole, finalmente, e speriamo che duri che c'ho bisogno di luce!!!

      Elimina
  2. Deve essere veramente ma veramente buona. E le scarpette blu... 💙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì.... Che canzone meravigliosa..
      Pure la tua, veramente buona. Tocca che ci scambiamo i pranzi in ufficio presto, nonostante il caffè da lontano...
      Un abbraccio bella mia

      Elimina
  3. cara Angiolina,
    lo sai che il mio terzo nome è Angela? Il mio secondo è Rosa : c'è forse una qualche sintonia con te? Talvolta anche io " giro la carta" , talvolta solo con la fantasia oppure solo annodandomi la collana con un nodo d'amore : per te ?!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Opuntia43... Grazie.. Uno dei commenti più belli di sempre... Ne avevo proprio bisogno <3 <3 <3
      Sì, QUALCHE sintonia credo proprio ci sia! ;)

      Elimina
  4. Angiolina, Rossella...beh per fortuna non c'è confusione in questa tua ricetta sicuramente molto gustosa!!!

    RispondiElimina
  5. Che bellissimo piatto colorato!!
    Grazie per averlo condiviso.
    Alla prossima

    RispondiElimina
  6. Sì, speriamo nel sole. La luce aiuta a voltare la carta. Un abbraccio.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...